Fondali del Plemmirio

DESCRIZIONE

L'area marina protetta "Plemmirio" rappresenta un importante sito di notevole interesse naturale e paesaggistico caratterizzato, dal punto di vista geomorfologico, da un complesso sistema di faglie che interessa la piattaforma calcarenitica della Maddalena, e che condiziona la morfologia dell'ambiente marino. La presenza di una ricca e diversificata flora e fauna bentonica è testimoniata da numerosi habitat prioritari ed endemismi, tra cui le praterie di Posidonia oceanica e le
biocenosi del coralligeno, che in quest'area sono ben rappresentate. La complessità dei fattori geomorfologici e di quelli idrodinamici, caratterizzati dall'influenza delle correnti intense dello Stretto e di quelle di provenienza atlantica, concorrono dunque al costituirsi di un ambiente complesso e di particolare ricchezza naturale in termini di biodiversità, di specie a rischio e di habitat prioritari.Gli habitat bentonici e le biocenosi inclusi nell'area marina protetta risultano ben conservati. In particolare l'habitat 8330 nel mesolitorale presenta 12 grotte semisommerse che sommate alle altre grotte sommerse semioscure e oscure presenti nell'infralitorale e nel circalitorale, ricoprono complessivamente circa il 1% della superficie del sito proposto come SIC marino.Relativamente alla tipologia e alla morfologia di questi fondali, ci troviamo di fronte a una morfologia omogenea, con costoni che degradano dolcemente fino ai 20 - 30 metri dove insistono le praterie di Posidonia oceanica ; questo è il caso del golfo di Terrauzza, lungo il versante sud - occidentale, e di quello prospiciente la rada di Massolivieri, lungo il versante nord - orientale. Ripide pareti rocciose che nell'arco di poche decine di metri dalla costa sprofondano oltre i 50 metri di profondità sono presenti attorno a Capo Murro di Porco. I primi risultati di un recente studio dell'ISPRA nelle acque del Plemmirio hanno confermato l'effetto riserva sulle specie ittiche che risultano con maggiori biomasse, taglie e diversità specifica nelle zone a maggior protezione. In particolare, nella zona A vi è una presenza, non riscontrabile nelle altre aree, della cernia rossa Mycteroperca rubra.


DESCRIPTION

The marine protected area "Plemmirio" is an important site of great natural and landscape interest characterized by a geomorphological point of view, by a complex system of faults affecting the calcareous platform of the Magdalene, and that affects the marine environment morphology. The presence of a rich and diverse flora and benthic fauna is evidenced by numerous priority habitats and endemic species, including the Posidonia meadows and
biotic communities of coral, which in this area are well represented. The complexity of the factors geomorphological and hydrodynamic ones, characterized by the influence of the intense currents strait and those of Atlantic origin, therefore, contribute to the formation of a complex and particular natural environment richness in terms of biodiversity, of endangered species and habitat prioritari.Gli benthic habitats and biotic communities included in the protected marine are well preserved. In particular, the 8330 habitat in mesolittoral presents 12 semi-submerged caves which, added to other submerged caves semi-dark and dark present infralittoral and in circalittoral, covering a total of approximately 1% of the surface of the site proposed as an SCI marino.Relativamente to the type and morphology of the seabed, we are faced with a homogeneous morphology, with ridges that slope gently down to 20-30 meters where they insist the prairies of oceanic Posidonia; This is the case of Terrauzza Gulf, along the south - west, and the one facing the Massolivieri bay, along the north - east. Steep rocky walls in the space of a few dozen meters from the shore sinking over 50 meters deep are present around Capo Murro di Porco. The first results of a recent study ISPRA in the waters of Plemmirio have confirmed the reserve effect on the fish species that are with higher biomass, sizes and specific diversity in the areas with the greatest protection. In particular, in the zone A there is a presence, not found in other areas, the red grouper Mycteroperca rubra.


Denominazione

Fondali del Plemmirio

Codice

ITA090030

Regione

Sicilia

Ente responsabile

Regione Siciliana

Capitaneria di porto

Consorzio Plemmirio

Superficie (Ha)

2423.00

Lunghezza

0.00

Latitudine

36.994400

Longitudine

15.345800

MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI

DM 20.06.2019 - DM 13/2/2009 - DPC 9/2017

Non si rinvengono misure di conservazione generali riservate all'attività di pesca.

MISURE DI CONSERVAZIONE SITO SPECIFICHE

DM 26/1/2009 - DPC 9/2017 - Piano di Gestione

In rapporto agli habitat:
- 1120, Praterie di Posidonie:
- 1170, Scogliere;
- 8330, Grotte marine sommerse o semisommerse,
nonché in rapporto alla specie Pinna nobilis,

debbono considerarsi vigenti le norme del Regolamento di esecuzione ed organizzazione dell'Area Marina Protetta "Plemmirio" di cui agli artt. 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 20, alle quali si rimanda.



Documenti

Link

Multimedia

Foto non disponibili