Fondali di Isola delle Femmine - Capo Gallo

DESCRIZIONE

Il sito comprende un'ampia estensione di mare aperto ed una isola (Isola delle Femmine o Isola di Fuori). Il territorio considerato ricade all'interno dei comuni di Palermo e di Isola delle Femmine. Per gran parte dell'anno su tutta l'area prevalgono le correnti costiere dirette da ponente verso levante. Esse sono per lo più correnti di deriva, generate dallo spirare dei venti da Nord-Ovest, dominanti lungo tutto l'arco autunnale - primaverile. Questi causano un forte idrodinamismo, dando luogo a forti turbolenze fra la Punta del Passaggio ed intorno all'Isolotto. I venti del I quadrante sono limitati al periodo invernale e spirano con intensità. Periodicamente, in periodi di calma relativa, la costa viene investita da un forte flusso tangenziale da Est, che si mantiene costante soprattutto nella stagione estiva. Durante l'estate e nei periodi di alta pressione prevalgono le brezze giornaliere spiranti da Est: esse si levano nel tardo mattino ed aumentano di intensità fino ad acquistare una forza notevole nelle prime ore del pomeriggio, che si attenua verso il crepuscolo per cadere del tutto nelle ore serali.L'isolotto delle Femmine, che sorge circa 600 metri al largo dell'omonima penisola, noto anche con il toponimo di "Isola di Fuori", è un'emergenza di calcari mesozoici stratificati, profondamente rimaneggiati dall'erosione eolica e dall'impatto delle mareggiate. Sulle pareti sommerse dell'isolotto si incontrano fondali duri ricoperti in superficie da associazioni di alghe fotofile, cui seguono in profondità associazioni sciafile. Sul lato nord i fondali ricadono in imponenti gradinate rocciose alternate a piattaforme ricoperte di sabbie fini. La parete di nord-est precipita in una falesia incisa da fessurazioni profonde, localmente definita "Finestroni": le correnti di fondo trasportano ingenti quantitativi di plancton e sostanza organica che consente un rigoglioso sviluppo di comunità concrezionanti (coralligeno di falesia) a filtratori, come Eunicella spp. e Paramuricea clavata. Il canale interposto tra l'isolotto e la terraferma è interamente occupato da una prateria a Posidonia oceanica su roccia che continua sui due versanti della penisola antistante


DESCRIPTION

The site includes an extensive offshore extension and an island (Island of the Females or Out Island). The territory concerned falls within the municipalities of Palermo and Isle of females. For much of the year on the whole area prevail direct coastal currents from the west to the east. They are mostly drift currents, generated by the blowing of the winds from the northwest, dominant throughout the autumn period - spring. These cause a strong hydrodynamics, giving rise to strong turbulence between the Punta Passage and around the small isle. The winds of the quadrant are limited to winter and blow with intensity. Periodically, in periods of relative calm, the coast is hit by a strong tangential flow from the East, which remains constant especially in summer. During the summer and in periods of high pressure prevail spirants daily breezes from the east: they rise late in the morning and increase in intensity until you become a considerable force in the early hours of the afternoon, which fades into the twilight to fall entirely in the hours serali.L'isolotto of females, which is located about 600 meters off the coast of the peninsula, also known by the name of "Out Island", is an emergency of Mesozoic limestone layered, deeply reworked by wind and the impact of storms. On the islet submerged walls meet hard bottom surface covered by associations of photophilic algae, followed by in-depth sciaphilous associations. On the north side of the seabed fall in imposing rock steps alternating with platforms covered with fine sand. The wall of the north-east crashes into a cliff carved by deep fissures, locally called "windows": the underlying currents transport vast quantities of plankton and organic matter that allows a heavy growth of concretions communities (coral reefs of cliff) in filter feeders, such as Eunicella spp. and Paramuricea clavata. The channel between the island and the mainland is entirely occupied by a prairie Posidonia oceanic rock that continues on the two opposite sides of the peninsula


Denominazione

Fondali di Isola delle Femmine - Capo Gallo

Codice

ITA020047

Regione

Sicilia

Ente responsabile

Regione Siciliana

Capitaneria di porto

Capitaneria di Porto di Palermo

Superficie (Ha)

2155.00

Lunghezza

0.00

Latitudine

38.212200

Longitudine

13.277800

MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI

Non si rinvengono delibere regionali dispositive di misure di conservazione generali.

MISURE DI CONSERVAZIONE SITO SPECIFICHE

Il territorio del SIC ricade interamente entro i confini dell'omonima Area Marina Protetta. Si rimanda, dunque, ai divieti esistenti ai sensi del Decreto istitutivo e del Regolamento dell'AMP.

Documenti

Link

Multimedia

Foto non disponibili