Cala Rossa e Capo Rama

DESCRIZIONE

L'area del SIC si estende complessivamente per una superficie di circa 175 ettari e ricade nel territorio comunale di Terrasini (Palermo). Essa include la Riserva naturale di Capo Rama con le sue suggestive falesie costiere che si estendono fino a Cala Rossa, rimaste fortunatamente indenni dall'antropizzazione spinta che ha interessato il territorio; è altresì compreso buona parte dell'ampio terrazzo che si estende nella parte soprastante le rupi.Dal punto di vista geologico si tratta di substrati riferiti all'intervallo compreso tra il Mesozoico ed il Quaternario. La morfologia della linea di costa è assai frastagliata ed alquanto suggestiva, caratterizzata da varie forme policrome e cavità naturali messe a nudo dai marosi - quali la Grotta Grande e la Grotta dei Palombi -, oltre a scogliere e faraglioni intagliati che lasciano intuire le vicissitudini geologiche cui sono state sottoposte nel tempo. Sulla base della classificazione bioclimatica secondo Rivas-Martinez, il territorio rientra prevalentemente nell'ambito della fascia termomediterranea (temperatura media oltre i 17 °C), con ombrotipo subumido inferiore (piovosità media di 776 mm). Il paesaggio vegetale risente notevolmente delle intense utilizzazioni del passato e degli incendi. Le scogliere sono colonizzate da aspetti di vegetazione alofila, mentre nella parte soprastante si rinvengono lembi di vegetazione di macchia a Chamaerops humilis e Pistacia lentiscus, talora alternata ad aspetti ad Euphorbia dendroides. Si rilevano altresì altre aree colonizzate dalla prateria xerofila ad Hyparrhenia hirta e dai praterelli terofitici a dominanza di Stipa capensis, lasciando spazio verso l'interno agli agrumeti ed alle aree edificate. Particolarmente interessanti risultano i lembi di macchia residuale a Quercus calliprinos segnalati per la stessa area.Oltre al microgeosigmeto delle falesie costiere, a dominanza fisionomica delle formazioni del Crithmo-Limonion, la vegetazione potenziale del territorio è riferire alle seguenti serie:-della Palma nana (Pistacio-Chamaeropo humilis sigmetum), lungo i versanti subcostieri;-dell'Olivastro (Oleo-Euphorbio dendroidis sigmetum), sulle cenge e le creste rocciose più aride (versante sud);-della Quercia spinosa (Chamaeropo-Querco calliprini), sulle calcareniti costiere;-del Leccio e dell'Alaterno (Rhamno-Querco ilicis sigmetum pistacietoso terebinthi), sui versanti detritici a ridosso delle rupi interne.


DESCRIPTION

The area of ​​the SIC extends altogether over an area of ​​about 175 hectares and falls within the municipal area of ​​Terrasini (Palermo). It includes the Natural Reserve of Capo Rama, with its picturesque coastal cliffs that extend up to Cala Rossa, fortunately remained unharmed dall'antropizzazione thrust that affected the territory; This also covers a large part of the large terrace which extends in part above the rupi.Dal geological point of view it is of substrates related to the range between the Mesozoic and Quaternary. The morphology of the coastline is very jagged and somewhat suggestive, characterized by various polychrome forms and natural cavities laid bare by the waves - such as the Great Cave and the Cave of Palombi -, as well as cliffs and carved stacks that hint at the geological vicissitudes which they have been subjected over time. On the basis of classification according to bioclimatic Rivas-Martinez, the territory falls predominantly within the thermomediterranean band (average temperature above 17 ° C), with ombrotipo lower subhumid (average rainfall of 776 mm). The vegetation is noticeably affected the intensive uses of the past and of the fires. The cliffs are colonized by halophytic vegetation aspects, while in the part above are found to stain vegetation flaps Chamaerops humilis and Pistacia lentiscus, sometimes alternating with aspects to Euphorbia Dendroides. It should also detect other areas colonized by xerophile prairie to Hyparrhenia hirta and praterelli terofitici to dominance of Stipa capensis, leaving space inwards to citrus and built-up areas. Particularly interesting are the edges of a residual stain Quercus calliprinos reported for the same area.Oltre to microgeosigmeto coastal cliffs, in physiognomic dominance of the Crithmo-Limonion formations, land potential vegetation is to report to the following series: -the Fan Palm ( Pistacio-Chamaeropo sigmetum humilis), along subcostieri slopes; -dell'Olivastro (Oleo-Euphorbio dendroidis sigmetum), on ledges and most arid rocky ridges (south side), - the thorny Oak (Chamaeropo-Querco calliprini), on calcareniti coastal; -of Holm and dell'Alaterno (Rhamno-Querco ilicis sigmetum pistacietoso terebinthi), on detrital slopes close to the internal cliffs.


Denominazione

Cala Rossa e Capo Rama

Codice

ITA020009

Regione

Sicilia

Ente responsabile

Regione Siciliana

Capitaneria di porto

n.d.

Superficie (Ha)

200.00

Lunghezza

0.00

Latitudine

38.122000

Longitudine

13.067000

MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI

DM 31.03.2017 - DDG 883/2011 - DDG N. 401/2016

Non si rinvengono delibere regionali dispositive di misure di conservazione generali.

MISURE DI CONSERVAZIONE SITO SPECIFICHE

DDG N. 401/2016 - Piano di Gestione

Non si rinvengono misure di conservazione sito-specifiche.

Documenti

Link

Multimedia

Foto non disponibili