Fiumara di Melito

DESCRIZIONE

Il sito include il tratto terminale dell'alveo della Fiumara Melito che si sviluppa in direzione N-S con una lunghezza totale di circa 30 km. In questo settore della Fiumara l'alveo raggiunge una larghezza massima di circa 500 m che diventa quasi di 1 km se vengono considerate le alluvioni fissate dalla vegetazione e protette da argini artificiali. La fiumara scorre in una valle dal fondo piatto con versanti costituiti dalle argille, silt ed arenarie appartenenti alla Formazione di Stilo Capo d'Orlando e da argille di colore rosso e verde appartenenti alla Formazione delle Argille Varicolori. Questi sono interessati diffusamente da frane che talora raggiungono dimensioni notevoli come ad esempio in Contrada Lacco, al di sotto di Punta Colonne (419 m s.l.m.). Il sito ospita un tipico ambiente di fiumara, con vegetazione glareicola, ripariale, arbusteti termo-mediterranei e praterie di graminacee e piante annue dei Thero-Brachypodietea. Rilevante è la presenza di formazioni dei Nerio-Tamaricetea. L'area dal punto di vista bioclimatico appartiene alla fascia termomediterranea della regione mediterranea, con regime oceanico stagionale. A quote più elevate l'area ricade nella fascia mesomediterranea. Tipico ambiente di fiumara Jonica calabrese con vegetazione glareicola, ripariale, arbusteti termo- mediterranei e praterie di graminacee e piante annue dei Thero-Brachypodietea. La spiaggia in prossimità della foce rappresenta un sito potenzialmente idoneo alla nidificazione della tartaruga marina Caretta caretta ed inclusa nella più importante area di riproduzione italiana della stessa specie (Mingozzi et al. 2007).



DESCRIPTION

The site includes the end portion of the riverbed of Fiumara Melito which develops in the direction N-S with a total length of about 30 km. In this area of ​​the Fiumara river bed it reaches a maximum width of about 500 m which becomes almost 1 km are considered if flooding fixed by vegetation and protected by artificial banks. The broad stream flowing in a downstream from the bottom plate with sides formed by the clays, silt and sandstones belonging to the Style Training Capo d'Orlando and clays of red and green color belonging to the Formation of Clays Varicolori. These are widely affected by landslides that sometimes reach considerable dimensions such as in Contrada Lacco, below Punta Columns (419 m s.l.m.). The site has a typical torrent environment with glareicola vegetation, riparian, shrub thermo-Mediterranean and prairie grasses and annuals of the Thero-Brachypodietea. Important is the presence of formations of Nerio-Tamaricetea. The area from the point of view belongs to the bioclimatic thermomediterranean end of the Mediterranean region, with seasonal oceanic regime. At higher altitudes the area falls within the mesomediterranean wing. Typical of Fiumara environment Jonica Calabria with glareicola vegetation, riparian, thermo-Mediterranean shrubs and prairie grasses and annuals of the Thero-Brachypodietea. The beach near the mouth is a site potentially suitable for nesting of the sea turtle Caretta caretta and included in the most important Italian breeding ground of the same species (Mingozzi et al. 2007).


Denominazione

Fiumara di Melito

Codice

IT9350132

Regione

Calabria

Ente responsabile

Regione Calabria

Superficie (Ha)

184.00

Lunghezza

0.00

Latitudine

37.944200

Longitudine

15.790600

MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI

DGR n. 278 del 19 luglio 2016
Misure di conservazione trasversali per tutti i Siti di Importanza Comunitaria ricadenti nella Provincia di Reggio Calabria.
Allegato A

Pesca
-Divieto dell’esercizio della pesca sportiva nelle porzioni di SIC ricadenti nel Parco Nazionale dell’Aspromonte.
Nelle aree dei SIC esterne al Parco sono applicate le seguenti misure di conservazione:
-Divieto di utilizzare come esca pesce vivo non appartenente a specie autoctone.
-Divieto di utilizzare qualsiasi forma e modalità di pasturazione, indipendentemente dal materiale utilizzabile per la pastura.
-Obbligo di valutazione d’incidenza per gli interventi di immissione per fini di pesca. Sono esclusi da tale obbligo gli interventi di ripopolamento con soggetti appartenenti a specie autoctone provenienti da allevamento o da cattura.


MISURE DI CONSERVAZIONE SITO SPECIFICHE

DGR n. 278 del 19 luglio 2016
Delibera di approvazione delle misure di conservazione sito specifiche dei Siti di Importanza Comunitaria della Provincia di Reggio Calabria.
Allegato A – Parte Prima

In relazione alle specie Rettili – 1224 Caretta caretta
-Vietare temporaneamente le emissioni luminose nei pressi di siti di nidificazione di *C. caretta.

N.B. Con riferimento alle misure di conservazione per le quali viene utilizzato il verbo all’infinito “vietare”, si rendono necessari chiarimenti interpretativi da parte degli Enti competenti.
In ogni caso si consiglia, in via cautelativa, di astenersi dal porre in essere le attività ed i comportamenti menzionati.


Documenti

Link

Multimedia

Foto non disponibili