Secche della Meloria

DESCRIZIONE

Le secche della Meloria sono un'ampia area di bassi fondali rocciosi, compresi tra 0 e 30 metri di profondità, che si estende per circa 90 kmq davanti alla città di Livorno. Da un punto di vista bentonico le secche della Meloria sono caratterizzate da tre principali ambienti: le praterie di Posidonia oceanica che si estendono sulla maggior parte delle secche, da popolamenti algali fotofili che possono essere individuati nelle aree libere dalla prateria e infine da popolamenti coralligeni che colonizzano le porzioni più profonde del sistema. Un ambiente peculiare è inoltre rappresentato dai "catini", depressioni del fondale roccioso, che presentano un substrato sabbioso.Nonostante il disturbo antropico a cui è sottoposta l'area, la grande estensione delle secche fa si che siano ancora presenti ampie zone ancora in buone condizioni ecologiche. La prateria di Posidonia oceanica si presenta ben strutturata, con alti valori di copertura e densità. I popolamenti di fondo mobile dei catini mostrano un'alta biodiversità e la presenza di specie rare e esclusive. L'area presenta nell'insieme un'alta ricchezza biologica, in buona parte legata all'eterogeneità del fondo. Infatti le secche della Meloria, pur avendo la loro massima estensione all'interno di un range batimetrico limitato, presentano una morfologia complessa che crea un susseguirsi di ambienti diversi. Sulle secche è in fase di attuazione una riserva marina


DESCRIPTION

The dried Meloria are wide rocky shoals area, comprised between 0 and 30 meters deep, which extends for about 90 square kilometers in front of the city of Livorno. From a benthic viewpoint dried Meloria are characterized by three main areas: the Posidonia oceanica which extend over most of the dried, from algal populations photophilous that can be identified in the free areas from the prairie and finally by populations coralligenous that colonize the deeper portions of the system. A peculiar environment is also represented by "basins", the rocky seabed depressions, which have a substrate sabbioso.Nonostante human disturbance to the area which it is subjected, the large extension of dry causes are still present large still in good areas ecological conditions. The Posidonia oceanica presents well-structured, with high coverage and density values. The populations of the mobile bottom of the basins show a high biodiversity and the presence of rare and unique species. The area as a whole presents a high biological richness, largely due to the heterogeneity of the fund. In fact, the shoals of Meloria, while having their maximum extension within a limited range bathymetric, have a complex morphology that creates a succession of different environments. On dried it is in the implementation phase of a marine reserve


Denominazione

Secche della Meloria

Codice

IT5160018

Regione

Toscana

Ente responsabile

Regione Toscana

Superficie (Ha)

8727.00

Lunghezza

0.00

Latitudine

43.569000

Longitudine

10.175200

MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI

DGR 15 dicembre 2015, n. 1223

Allegato A
Non si rinvengono misure di conservazione generali riservate all'attività di pesca.

MISURE DI CONSERVAZIONE SITO SPECIFICHE

DGR 15 dicembre 2015, n. 1223

ALLEGATO B
Sito totalmente compreso nell’omonima Area Marina Protetta.

-Divieto di prelievo in natura di individui (a qualsiasi stadio di sviluppo) della patella
1012 Patella ferruginea
-Divieto di prelievo in natura di individui (a qualsiasi stadio di sviluppo) del dattero di mare
1027 Lithophaga lithophaga
-Divieto di prelievo in natura di individui (a qualsiasi stadio di sviluppo) del riccio diadema
1008 Centrostephanus longispinus
-Divieto di prelievo in natura di individui (a qualsiasi stadio di sviluppo) della magnosa
1090 Scyllarides latus
-Divieto di prelievo in natura di individui (a qualsiasi stadio di sviluppo) della nacchera
1028 Pinna nobilis

Il presente sito è totalmente compreso nell’omonima Area Marina Protetta.
Valgono anche le misure e i divieti previsti dal Regolamento di esecuzione e organizzazione dell’Area Marina Protetta “Secche della Meloria”, ai quali si rimanda.

Documenti

Link

Multimedia

Foto non disponibili