Sacca di Goro, Po di Goro, Valle Dindona, Foce del Po di Volano

DESCRIZIONE

La trasparenza delle acque è molto variabile: la visibilità può passare da poche decine di centimetri fino a un massimo di 15/18 metri. E’ sempre presente una corrente Nord-Sud, che risente notevolmente delle escursioni di marea. Nella zona più alta del reef (da -9 a -12 metri) le strutture metalliche sono interamente ricoperte da mitili (Mitylus galloprovincialis), ostriche (Ostrea edulis), ed altri organismi sessili (Tunicati, Poriferi, Briozoi, Policheti e Celenterati). Gli invertebrati mobili più presenti sono Echinodermi, Olotulidi ed Asteroidi; abbondantissimi gli Ofiuridi. I pesci sono quelli tipici dei fondali rocciosi, difficilmente riscontrabili in altre parti dell’Adriatico nord-occidentale: Corvine (Sciaena umbra), Occhiate (Oblada melanura), Mormore (Lithognathus mormyrus), Scorfani neri (Scorpaena porcus), Spigole (Dicentrarchus labrax) e Gronghi (Conger conger). Sul fondale fangoso attorno al reef vive una rigogliosa fauna: numerose esemplari di Pinna pectinata, molti Celenterati, Asteroidi ed Ofiuridi.


DESCRIPTION

The transparency of the water is very variable: the visibility can go from a few tens of centimeters up to a maximum of 15/18 meters. And 'always a north-south current, which greatly influenced the tides. In the highest part of the reef zone (-9 to -12 meters) the metal structures are entirely covered with mussels (Mitylus galloprovincialis), oysters (Ostrea edulis), and other sessile organisms (Tunicati, Porifera, Bryozoa, Polychaeta and Coelenterates). The most present mobile invertebrates are Echinodermata, Olotulidi and asteroids; the abundant Ofiuridi. The fish are typical of rocky bottoms, difficult to find in other northwestern parts of the Adriatic: Corvine (Sciaena umbra), Glimpses (Oblada melanura), Mormore (Lithognathus mormyrus), blacks Redfish (Scorpaena porcus), sea bass (Dicentrarchus labrax ) and conger (Conger conger). On the muddy bottom around the reef lives a lush fauna: numerous specimens of Pinna pectinata, many Coelenterates, Asteroids and Ofiuridi.


Denominazione

Sacca di Goro, Po di Goro, Valle Dindona, Foce del Po di Volano

Codice

IT4060005

Regione

Emilia Romagna

Ente responsabile

Regione Emilia Romagna

Superficie (Ha)

4872.00

Lunghezza

0.00

Latitudine

44.810000

Longitudine

12.321900

MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI

DGR n. 1147 del 16 luglio 2018 - Allegato 1

Attività di pesca e gestione della fauna ittica
- E’ vietato immettere esemplari di specie ittiche e di invertebrati alloctoni nelle zone umide, nei corsi d’acqua e in mare, fatta eccezione della specie Tapes philippinarum.
- E’ vietato effettuare la traslocazione della fauna ittica appartenente a specie alloctone.
- E’ vietato esercitare l’attività di pesca con la tecnica “no kill” per le specie alloctone e la reimmissione degli individui alloctoni catturati con qualsiasi metodo di pesca, ad eccezione degli impianti di pesca a pagamento, ferma restando la tutela del benessere animale.
- E’ obbligatorio utilizzare solo specie autoctone nello svolgimento dell’attività di ripopolamento ittico, previa valutazione di incidenza (Vinca).
- E’ vietato catturare o uccidere intenzionalmente esemplari appartenenti alle specie di interesse conservazionistico di cui all’Allegato B, salvo autorizzazione dell'Ente gestore; in caso di cattura accidentale gli esemplari devono essere immediatamente rilasciati.
- E’ obbligatorio impiegare ami senza ardiglione o con ardiglione schiacciato.
-E’ vietato abbandonare lenze o altro materiale utilizzato nell’esercizio della pesca.
- E’ obbligatorio attenersi, per quanto concerne la pesca della specie anguilla (Anguilla anguilla), alle misure previste dal Regolamento n. 1100/07 (CE) e ai Piani Nazionali e Regionali di Gestione per l’anguilla.
- E’ vietato istituire le Aree di pesca regolamentata previste dalla L.R. n. 11/12, salvo autorizzazione dell'Ente gestore.
- E’ vietato istituire nuovi campi gara temporanei o permanenti.
- E’ vietato esercitare l’attività di pesca in mare in difformità con quanto previsto dall’art. 4 del Regolamento (CE) n. 1967/06 e s.m.i.

MISURE DI CONSERVAZIONE SITO SPECIFICHE

Non si rinvengono misure sito-specifiche riservate all'attività di pesca.

Documenti

Link

Multimedia

Foto non disponibili