Fondali Santa Croce - Gallinara - Capo Lena

DESCRIZIONE

Il fondale è stato proposto come area protetta marina nella legge quadro nazionale 394/91 sul riordino delle aree protette. Intorno all'isola di Gallinara esistono varie biocenosi sia di substrato duro che di fondi mobili, tra cui in particolare popolamenti del Coralligeno e praterie di Posidonia oceanica e Cymodocea nodosa. Il sito si caratterizza per la presenza di habitat prioritari come le praterie a Posidonia, o proposti dalla Regione Liguria come tali ai sensi della direttiva 92/43 CEE come il coralligeno e le cinture a litofillo. La biodiversità è notevolmente elevata per l'accostamento di questi habitat fra loro e con fondali rocciosi e comunità di alghe fotofile. Lungo la costa del comune di Alassio la prateria di Posidonia è presente con formazioni semiaffioranti. E' da segnalare la presenza di specie che per la loro rarità/interesse biogeografico o perchè minacciate, sono state proposte per l'inserimento nell'allegato II della 92/43 CEE (Gerardia savaglia, Eunicella cavolinii); di Pinna nobilis, vulnerabile e minacciata in Liguria, per la quale è stato proposto lo spostamento dall'allegato V all'allegato II; di Spondylus gaederopus, raro e minacciato per l'eccessivo prelievo, per il quale è stato proposto l'inserimento nell'allegato V. I fondali circostanti l'Isola gallinara sono stati proposti come area protetta marina nella legge quadro sui parchi. Esemplari della specie pelagica Caretta caretta sono stati avvistati occasionalmente entro i limiti del sito.



DESCRIPTION

The backdrop was proposed as a marine protected area in the 394/91 national framework law on the reorganization of the protected areas. Around the island of Gallinara exist various biocenosis both hard substrate that of movable bottoms, including in particular populations Coralligenous and prairie of Posidonia oceanica and Cymodocea nodosa. The site is characterized by the presence of priority habitats such as grasslands Posidonia, or proposed by the Liguria Region as such in accordance with Directive 92/43 EEC as coralline algae and belts litofillo. Biodiversity is significantly higher for the combination of these habitats together and with rocky bottoms and community photophilic algae. Along the coast of the town of Alassio the Posidonia is present with semiaffioranti formations. E 'to report the presence of species that because of their rarity / biogeographic interest because threatened or have been proposed for inclusion in Annex II of 92/43 EEC (Gerardia savaglia, Eunicella cavolinii); for which the displacement in Annex V Annex II has been proposed Pinna nobilis, vulnerable and threatened in Liguria; Spondylus gaederopus, rare and threatened by excessive collection, for which it has been proposed for inclusion in Annex V. The waters surrounding the island gallinara have been proposed as a marine protected area in the framework law on the parks. Specimens of pelagic species Caretta caretta were spotted occasionally within the limits of the site.


Denominazione

Fondali Santa Croce - Gallinara - Capo Lena

Codice

IT1324974

Regione

Liguria

Ente responsabile

Regione Liguria

Capitaneria di porto

n.d.

Superficie (Ha)

213.00

Lunghezza

0.00

Latitudine

44.025800

Longitudine

8.200300

MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI

D.G.R. N. 23 DEL 5 OTTOBRE 2015

Non si rinvengono misure di conservazione generali riservate all’attività di pesca.

MISURE DI CONSERVAZIONE SITO SPECIFICHE

D.G.R. N. 23 DEL 5 OTTOBRE 2015
ALLEGATO B

In relazione all’Habitat 1120 - praterie di Posidonia oceanica:
-È vietato realizzare nuovi campi di ormeggio per la nautica da diporto nelle aree occupate da habitat sensibili, se non per comprovate esigenze di salvaguardia degli habitat stessi e con tecnologie compatibili con tale obiettivo.
Nelle zone individuate dall’ente gestore con propri atti ufficiali l’ancoraggio delle unità navali è vietato o regolamentato. Sono escluse dal divieto le unità navali che effettuano attività di pesca professionale o attività istituzionali di ricerca scientifica o monitoraggio ambientale.

In relazione all’Habitat “1170 di tipo b” - fondali precoralligeni e coralligeni, presenti indicativamente al di sotto dei 10 metri di profondità:
-È vietato effettuare la pesca a strascico all’interno delle aree, comprese nei SIC e caratterizzate dalla presenza dell’habitat “1170”, anche se ricadenti a profondità superiore a 50 metri di profondità.

Documenti

Link

Multimedia

Foto non disponibili